Cover_Mostra_Mucha

Alphonse Mucha

PARIGI, MUSÉE DU LUXEMBOURG
12 settembre 2018 – 27 gennaio 2019

A Parigi arriva la mostra Alphonse Mucha, organizzata dalla Réunion des musées nationaux – Grand Palais in coproduzione con Arthemisia e con la collaborazione della Mucha Foundation ed è curata da Tomoko Sato.

Alphonse Mucha (1860-1939) è un artista allo stesso tempo noto e poco conosciuto: noto per aver occasionalmente prestato il suo nome all’Art Nouveau, di cui è stato senza dubbio il rappresentante più popolare, e poco conosciuto per la sua immensa ambizione di pittore vocato alla causa nazionale per la sua patria – che non era ancora la Repubblica Ceca – e per gli slavi.

La mostra al Musée du Luxembourg, che è la prima ad essere dedicata all’artista dopo la retrospettiva al Grand Palais del 1980, mira quindi a conoscere meglio il primo Mucha e scoprire il secondo, portando alla luce tutta la sua complessità artistica, politica e spirituale.

Nato nel 1860 in Moravia, Mucha arrivò a Parigi nel 1887 e iniziò la sua carriera come illustratore. Nel dicembre 1894 incontra con la grande attrice Sarah Bernhardt, e da lì ha inizio la sua carriera come illustratore di poster. Per lei nasce il poster per Gismonda – una commedia di Victorien Sardou – che sarà il primo di una lunga serie di manifesti pubblicitari o semplicemente decorativi con una variazione infinita sul tema delle figure femminili intrecciate con fiori e pergamene grafiche, facendogli conquistare una grande fama e portandolo alla conoscenza di grandi artisti come Gauguin e Rodin. Riceve anche commesse per lavori decorativi, come quelle del gioielliere Georges Fouquet, e per illustrazioni di libri.
Ma dal 1900 e dall’Esposizione Universale, inizia a concettualizzare un progetto per rappresentare la storia e la civiltà della Repubblica Ceca e di tutti i popoli slavi. Questo lavoro, imbevuto di una filosofia massonica umanista, occuperà gli ultimi trent’anni della sua carriera e lo porterà a produrre dipinti giganti per i quali disegnerà una grande quantità di magistrali studi preparatori.

Questa retrospettiva non presenta solo i poster che lo hanno reso un grande artista, ma anche le sue meravigliose illustrazioni, dipinti, fotografie, gioielli, sculture e pastelli, consentendo ai visitatori di scoprire la vera diversità della sua arte.

INFORMAZIONI PRINCIPALI

Orario apertura
– Dal lunedì alla domenica: 10:30 – 19:00
– dal 12 novembre al 17 dicembre: chiude alle 13:00 ogni venerdì e lunedì
– Il 24 e il 31 dicembre, apertura 10.30 – 18.00
Il museo è chiuso il 25 dicembre

www.museeduluxembourg.fr

Biglietti
Intero € 13,00
Ridotto € 9,00

Hashtag ufficiale
#ExpoMucha